25 maggio è il giorno dello sport: riaprono palestre, piscine e centri sportivi

riaprono da oggi palestre piscine centri sportivi 25 maggio

Oggi lunedì 25 maggio 2020 è il grande giorno per lo sport in generale. Riapriranno palestre, piscine e centri sportivi. Dopo quasi 90 giorni di inattività il comparto sportivo apre i battenti in quasi tutta Italia, eccezioni per le regioni Lombardia e Basilicata. Palestre, piscine, circoli e centri sportivi potranno riaprire ma dovranno rispettare rigorosamente delle linee guida che contengono le misure per poter avviare le attività sportive in sicurezza. Di seguito tutto il protocollo che riguarda la riapertura dello sport in generale a partire da oggi lunedì 25 maggio 2020.

  • Obbligo di prenotare corsi e lezioni, in modo da evitare il più possibile gli assembramenti e migliorare la gestione degli spazi.
  • Ingresso autorizzato solo con l’uso della mascherina. Obbligo di disinfettarsi le mani all’entrata e all’uscita.
  • Prevista, facoltativamente, la misurazione della temperatura con termoscanner. Divieto per chi ha una temperatura di 37,5 gradi.
  • All’ingresso i clienti dovranno firmare un’autocertificazione sulle proprie condizioni di salute e i gestori delle attività devono conservare i dati per 14 giorni.

CORONAVIRUS Fase 2, palestre e piscine dal 25 maggio riaprono le porte

In palestra saranno richieste scarpe ginniche specifiche per l’attività svolta. Limitati gli ingressi negli spogliatoi. Un metro di distanzi fra gli atleti, i vestiti andranno messi nelle proprie borse, lasciate negli armadietti. Durante gli esercizi i clienti staranno lontani almeno 2 metri fra loro e non avranno l’obbligo della mascherina.

Le linee guida Ufficiali Ministero della Salute e Ministero dello Sport per la riapertura di Palestre, Piscine e Centri Sportivi

Le regole delle Piscine a partire da oggi 25 maggio 2020.

  • In piscina la superficie a disposizione di ognuno arriverà a 7 metri quadrati.
  • Almeno 1 metro e mezzo fra sdraio e lettini delle persone, se non sono conviventi.
  • Gli istruttori di nuoto dovranno avere la mascherina anche se non a stretto contatto con gli utenti.
  • Alle piscine sono richieste analisi chimiche, oltre alle batteriologiche.
  • Per tutti vale l’obbligo di disinfezione degli attrezzi a ogni uso o a fine giornata se presi solo da un cliente.
  • Numero chiuso per l’utilizzo delle docce.